News

2023

Corso di italiano per favorire l’integrazione all’Istituto Pacinotti

L'Istituto di Istruzione Superiore Antonio Pacinotti di Mestre, in collaborazione con la Fondazione Alfonso Coin e l'Università Ca' Foscari Venezia, ha avviato un programma speciale per supportare le studentesse e gli studenti stranieri nel loro percorso educativo. L’iniziativa prevede un corso di italiano come lingua straniera, pensato per 25 iscritte e iscritti, che frequentano diverse classi all'interno dell'Istituto.
Il corso si propone di migliorare le competenze linguistiche degli studenti, concentrandosi su un livello A2/A2+ di italiano. Prima dell'inizio delle lezioni, le ragazze e i ragazzi sono stati valutati attraverso un test di posizionamento erogato dalla School for International Education dell’Università Ca' Foscari. Questa attenta valutazione ha permesso di adattare il programma formativo alle esigenze specifiche dei partecipanti.

Le lezioni, guidate dalla dott.ssa Cristina Zara, docente di lingua italiana L2, si svolgono il martedì pomeriggio presso la sede dell'IIS Pacinotti. A supporto dell'insegnante, è stata coinvolta anche una studentessa cafoscarina, iscritta alla magistrale in Scienze del Linguaggio, che svolge il ruolo di tutor per l'intera durata del corso. Questa collaborazione permette a ragazzi e alle ragazze di ricevere un supporto personalizzato e mirato, agevolando così il loro apprendimento.

Il corso, che si estende su 50 ore, si conclude ad aprile 2024 e facilita l’inserimento e l’integrazione degli studenti internazionali nel territorio veneziano, a vantaggio di tutta la comunità locale.

“L'inclusione e l'integrazione assumono un valore fondamentale per la nostra società. Conseguire tali valori implica la promozione del bene di tutti. In questo contesto si esplica la collaborazione tra Fondazione Alfonso Coin, l’Università Ca' Foscari e l'Istituto Pacinotti. La sensibilità e la lungimiranza della Fondazione si concretizzano nella sovvenzione di un progetto che punta al miglioramento delle competenze della lingua italiana per gli studenti di recente immigrazione che frequentano l'Istituto Pacinotti. Tali competenze sono il veicolo primo per il successo scolastico nelle diverse discipline in quanto strumento di analisi, riflessione e comprensione di quanto proposto nelle aule. Se da un lato il primo obiettivo è quello di contrastare la dispersione scolastica, dall'altro la preziosa collaborazione tra le diverse parti interessate non mancherà di determinare quel successo formativo che si concretizzerà nell’acquisizione di tecnici ben preparati nel mondo del lavoro.”

Voucher Alfonso Coin a Letizia Ghibaudo per il Collegio Internazionale

Tra le attività indirizzate agli studenti e alle studentesse universitarie, la Fondazione Coin premia allievi e allieve magistrali particolarmente meritevoli, finanziando un posto aggiuntivo al Collegio Internazionale dell’Università Ca’ Foscari Venezia.

L’ultima vincitrice di questo generoso premio è Letizia Ghibaudo, classe 2001: nel luglio 2023, Letizia ha terminato la laurea triennale in Lingue, civiltà e scienze del linguaggio a Ca’ Foscari, con il massimo dei voti e la lode accademica. Nella stessa sessione, ha conseguito anche il Diploma di Collegio Internazionale Ca’ Foscari, Minor in Digital Humanities.
Attualmente Letizia frequenta il corso di Laurea Magistrale in Lingue e letterature europee, americane e postcoloniali presso l’Università Ca’ Foscari Venezia e, grazie al voucher della Fondazione Coin, il Major World Cultures and Heritage presso il Collegio Internazionale.

Abbiamo intervistato la dott.ssa Ghibaudo per scoprire com’è frequentare il Collegio di Ca’ Foscari e conoscere le sue aspettative per il futuro.

Letizia, cosa significa per te il Collegio e perché hai scelto di frequentarlo?

Il Collegio Internazionale è un’istituzione che rappresenta un’opportunità accademica e culturale prestigiosa e stimolante, a disposizione di chi studia all’Università Ca’ Foscari.
Il Collegio, che ho frequentato anche durante la triennale, rappresenta un luogo in cui non solo ho acquisito conoscenze, ma sono anche maturata e ho sviluppato molte abilità. Il Collegio ha infatti reso l’esperienza universitaria molto più ricca di una mera sequenza di corsi ed esami, facendomi scoprire una moltitudine di eventi, presentazioni e mostre che caratterizzano un lato spesso meno conosciuto dell’università, un modo più completo di vivere il mondo accademico, un incentivo a investire in scambi all’estero. Sono stata esposta a una molteplicità di prospettive diverse, che mi hanno spinta a pensare in modo critico e a perseguire l’eccellenza. Al di là delle aule, infatti, l’esperienza del Collegio si estende ben oltre i confini dei libri di testo e delle lezioni. Il Collegio insegna non solo l’importanza dell’eccellenza accademica, ma anche l’importanza dell’impegno nel mondo che ci circonda.

Il Collegio promuove l’interdisciplinarietà e la ricerca, ed è noto per la qualità dei suoi programmi di studio e per il supporto accademico e professionale offerto agli studenti, incoraggiati a esplorare molteplici aree di studio e ad approfondire le proprie passioni. Questa flessibilità mi permette di personalizzare il mio percorso accademico in base ai miei interessi e obiettivi.
Gli stimoli e gli input sono costanti: persone nuove e interessanti da incontrare, laboratori e lezioni  su argomenti sempre diversi e di attualità, ospiti internazionali, workshop, relazioni da scrivere e scadenze rigorose da rispettare.
Questi ritmi di studio e la qualità delle esperienze al Collegio mi hanno formata, e devo quello che sono oggi anche ai tre anni impegnativi, ma meravigliosi che ho vissuto al Collegio, tra la sensazione di sollievo dopo aver consegnato un paper e la stanchezza di un’intera giornata passata a studiare.

In sintesi, ho deciso di continuare il mio percorso al Collegio Internazionale Ca’ Foscari perché rappresenta per me un’opportunità unica per una formazione di alta qualità, un arricchimento culturale attraverso la diversità, e l’accesso a risorse e supporto eccezionali per il mio percorso accademico.

Cosa ti aspetti da questa esperienza?

Durante gli anni di studio al Collegio Internazionale Ca’ Foscari sono stata esposta a una molteplicità di prospettive, riuscendo a incorporare nella mia formazione concetti provenienti da molti campi diversi. Questa esperienza mi ha insegnato l’importanza di abbracciare nuove culture, di superare le sfide e di uscire dalla mia zona di comfort. Sono pertanto entusiasta di poter continuare a collaborare con un gruppo eterogeneo di colleghi di talento, ugualmente motivati e appassionati nei loro rispettivi campi: credo che vivere in un ambiente che esalta i valori della collaborazione e della diversità sia fondamentale per la mia crescita personale e accademica.
Frequentando il programma Master, desidero immergermi in un ambiente intellettualmente stimolante che continuerà a sfidarmi ad espandere le mie conoscenze, ad affrontare ogni nuova sfida con una mente aperta e a spingermi a raggiungere il mio pieno potenziale.

Mi aspetto di essere sfidata a pensare in modo critico, a esplorare nuove idee e a perseguire la conoscenza con passione.

Quali sono i tuoi piani per il futuro?

I miei piani per il futuro includono il desiderio di continuare a crescere professionalmente e personalmente, e sto valutando l’opportunità di acquisire ulteriori esperienze internazionali. Credo infatti che potrò arricchire la mia comprensione culturale e le mie competenze professionali, e apprendere da diverse prospettive e contesti.
Inoltre, ho l’ambizione di proseguire ulteriormente i miei studi con un dottorato. Sono molto appassionata della mia area di studio e credo che il dottorato mi offrirà l’opportunità di approfondire ulteriormente le mie conoscenze e di contribuire in modo significativo alla ricerca nel mio campo.
Quindi, nel mio futuro, vedo una combinazione di esperienze internazionali e un percorso accademico avanzato, attraverso il quale spero di ampliare le mie competenze, contribuire al mio campo di studio e, infine, realizzare i miei obiettivi di carriera a lungo termine.
 

Fondazione Coin premia dieci alunni e alunne meritevoli dell'IIS Pacinotti

Lunedì 22 maggio 2023, nell’Aula Magna dell’IIS Pacinotti di Mestre, la Fondazione Coin ha consegnato, come ogni anno, i premi al merito ai migliori studenti e studentesse dell’Istituto.
Dieci ragazze e ragazzi hanno ricevuto un contributo economico per i risultati conseguiti durante il primo anno, andando ad aggiungersi ai moltissimi studenti che negli anni hanno ricevuto questo riconoscimento.
La cerimonia si è tenuta alla presenza del Cavaliere del Lavoro Piergiorgio Coin, del Dirigente dell’Istituto, Marco D’Aquino e della professoressa Tiziana Lippiello, Rettrice dell’Università Ca’ Foscari Venezia e Presidente della Fondazione Coin.

Il “Pacinotti” è il primo Istituto Tecnico Industriale della Provincia di Venezia: la sua attività ha inizio infatti nel 1941, a supporto dello sviluppo economico-culturale della zona industriale di Marghera e, più in generale, del Nordest. L'IIS (Istituto di Istruzione Superiore) A. Pacinotti è nato nell'anno scolastico 2011/2012 dall'accorpamento di due istituti: l'ITIS A. Pacinotti e l'ITG G. Massari. La mission della scuola è quella di formare tecnici specializzati e aggiornati, in grado di inserirsi in modo consapevole e autonomo nella società e nel mondo del lavoro, ma anche nel proseguimento degli studi.
Attualmente, l’Istituto conta quasi 900 alunni e alunne, divisi in 4 indirizzi di studio: Biotecnologie ambientali; Costruzioni, ambiente e territorio; Elettronica e elettrotenicnica; Meccanica, meccatronica ed energia. 

Fondazione Coin finanzia 12 premi al merito per studentesse e studenti di Ca’ Foscari

Il 9 febbraio 2023, l’Università Ca’ Foscari Venezia ha inaugurato l’anno accademico 2022/2023 con una cerimonia al Teatro Malibran.
Tra gli ospiti dell’inaugurazione anche Giovanni Sartor, componente dell’ERC Scientific Council, Marcella Gargano, Direttrice Generale delle istituzioni della formazione superiore del Ministero dell’Università e della Ricerca, Luigi Brugnaro, sindaco di Venezia e Mario Conte, sindaco di Treviso.
Durante l’evento si è tenuta anche la tradizionale consegna dei premi al merito a studentesse e studenti del primo anno, iscritti ai corsi di laurea triennale dell’Ateneo.
I contributi economici sono stati finanziati dalla Fondazione Coin, da Ca’ Foscari e da Crédit Agricole Friuladria.

Dall’anno accademico 2002/2003, la Fondazione Coin assegna infatti un premio in denaro ai tre migliori studenti e studentesse del primo anno per ciascuna delle lauree triennali dei Dipartimenti di Economia e di Management

Elenco vincitori:

  • Toselli Federico, Economia aziendale
  • Frasson Marta e De Marchi Elisa (ex-aequo), Economia aziendale
  • Frasson Celeste, Commercio estero e turismo
  • Bonetti Chiara, Commercio estero e turismo
  • Valentina Bassetto, Commercio estero e turismo
  • Erisimo Nadia, Economia e commercio
  • Stefanetto Saverio, Economia e commercio
  • Castagner Dario, Economia e commercio
  • Codato Luca, Digital Management 
  • Turco Davide, Digital Management
  • Suardi Rachele, Digital Management